Eventi Cuneo Alps

eventi provincia cuneo,piemonte eventi

PERCORSI OCCITANI IN VALLE MAIRA

Da Maggio a Settembre
Alla scoperta della valle Maira

btaAramola01
maira2
maria3
Prezzo 589,00 €




Descrizione

PERCORSI OCCITANI IN VALLE MAIRA
Attraverso la valle, seguendo la natura e le culture locali.

PERIODO: Da maggio a settembre

1° TAPPA

Da Macra si consiglia il sentiero dei Ciclamini che porta a Caricatori e Langra, in un ambiente suggestivo fra mille fioriture e senza dislivelli. Da Langra si imbocca il sentiero in salita fra le case diroccate e prosegue per circa un’ora e mezza verso Ovest; la cresta della montagna ci porta fino alla conca di Centenero e Caudano, nel territorio di Stroppo. Proseguendo sul sentiero, praticamente in piano, si arriva alla chiesa di San Peyre; da qui una ripida mulattiera raggiunge Ruata Valle si imbocca e si prosegue per un quarto d’ora. Passando per Cucchiales si arriva a Ciamino e da qui si giunge a San Martino in un quarto d’ora. Da San Peyre a San Martino ci vogliono un paio di ore di cammino.

• Macra --- 875 m
• passaggio per il sentiero dei Ciclamini
• Borgata Caricatori - Langra 0h 45 - 972 m
• Colle Pertus - 2h 15 - 1370 m
• Borgata Centenero - 2h 50 - 1222 m
• Borgata Caudano - 3h 10 - 1129 m
• Chiesa di San Peyre - 3h 45 - 1133 m
• Cucchiales Inferiore - 4h 30 - 1345 m
• Borgata Ciamino - 5h 00 - 1339 m
• San Martino Inferiore - 5h 30 - 1400 m

DISLIVELLO TOTALE: 880 m
KM PERCORSI: 13,5 km

2° TAPPA

L’escursione dura tre ore. Si parte da San Martino Superiore e ci si dirige verso il Colle Bettone, con splendido panorama dall’alto sul vallone di Elva; si prosegue attraversando una conca che porta alla cappella del Colle San Giovanni. Dopo il colle si prosegue nella lariceta in discesa fino a Elva, formata da ben 28 borgate sparse sul territorio. Seguendo una stradina si arriva alle borgate Isaia e Mattalia e si vede già vicina la chiesa di Elva.

• San Martino Inferiore --- 1400 m
• Colle Bettone - 1h 30 - 1831 m
• Colle San Giovanni - 2h 00 - 1872 m
• Cappella di San Giovanni
• Elva - 2h 30 - 1637 m
• Parrocchiale di Elva
• Museo dei Caviè di Elva

DISLIVELLO TOTALE: 420 m
KM PERCORSI: 7,5 km

3° TAPPA

Si parte dalla piazza della borgata Serre, si prende la strada asfaltata e si torna un po’ indietro sulla strada che porta verso valle. Si passa poi per una strada secondaria verso le borgate Villar, Clari e Dao. Si Si sale per una strada a curve e si fa quota fino al Vallone di Gias Vecchio, poi si passa sull’altro versante della valle attraversando un ruscello. Si sale di ulteriori 300 metri fino al Colle San Michele. Percorrendo un comodo sentiero in mezza costa si scende nella valle di San Michele, raggiungendo Borgata Allemandi e Borgata Chiesa e, in alternativa, Borgata Cesani, Borgata Villa e Borgata Chiesa.

• Elva Serre --- 1637 m
• Chiosso Superiore - 1h 35 - 1700 m
• Colle San Michele - 3h 00 - 1935 m
• Vallone San Michele
• San Michele di Prazzo - 3h 40 – 1353 m

DISLIVELLO TOTALE: 540 m
KM PERCORSI: 11,8 km

4° TAPPA

Da borgata Villa si sale a Castiglione e si cambia nuovamente versante della valle laterale. Salendo attraverso il bosco si arriva al punto più alto dell’escursione, a Passo 1942. Da Albeno si vede il percorso che porta fra ripidi pascoli per Ussolo. Si scende per borgata Vallone passando per Draio. Si arriva sulla strada e a poca distanza si trova Ussolo.

• San Michele di Prazzo --- 1353 m
• Castiglione - 1h 00 - 1469 m
• Passo 1942 - 2h 30 - 1942 m
• Vallone di Ussolo - 3h 40 - 1337 m
• Ussolo - 4h 00 - 1337 m
DA USSOLO – TRANSFER A FRERE (cena e pernottamento)

DISLIVELLO TOTALE: 470 m
KM PERCORSI: 9 km

5° TAPPA

Da Frere si raggiunge Chilavetta. Da Chialvetta si segue il ruscello in salita verso Pratorotondo e si prosegue per Viviere, con lo stesso percorso del giorno precedente. Al posto di girare verso il Colle Ciarbonet, si rimane lungo il vallone principale fino alla bella conca di Prato Ciorliero e Grange Resplendino. Con i resti della caserme sull’altra sponda del torrente, si comincia a salire verso sinistra a partire da un pilone votivo. Lungo la salita si incontrano fortini militari scavati dentro tipici affioramenti di gesso, con le caratteristiche doline e inghiottitoi prodotti dal carsismo. Raggiunto il Passo della Gardetta, all’orizzonte si scorge la cresta aguzza di Rocca la Meja, mentre alle spalle troneggia la vetta del Monte Oronaje. Il panorama dell’Altopiano della Gardetta è un’altro degli spettacoli che più appagano lo sguardo dell’escursionista in Valle Maira. Approfittando della brevità della tappa si consiglia ancora la deviazione a destra sulla strada militare che raggiunge il Passo di Rocca Brancia e il Colle Oserot: numerosi resti di bunker e casermette della seconda guerra mondiale sono muti testimoni di un’epoca storica. Ritornati al passo della Gardetta, in 15 minuti si raggiunge il Rifugio della Gardetta.

• Frere --- 1196 m
• Chialvetta --- 1490 m
• Pratorotondo - 0h 20 - 1629 m
• Viviere - 0h 35 - 1713 m
• Vallone di Unerzio
• Prato Ciorliero - 1h 40 - 1951 m
• Passo della Gardetta - 3h 10 - 2437 m
• Colle del Preit - 3h 35 - 2083 m
• Preit – 4h 30 – 1540 m

DISLIVELLO TOTALE: 1233 m
KM PERCORSI: 19 km

6° TAPPA

Dal colle del Preit, proseguire sul versante di Rocca La Meja. Poco distante, con breve deviazione, si raggiunge la lapide che ricorda la compagnia di Alpini che nel gennaio del 1937 fu travolta e uccisa da una valanga. Seguendo l’ampia mulattiera si raggiungono il colle della Margherina e il colle d’Ancoccia. Oltre il valico si scende brevemente sui bei pascoli della Bandia per poi risalire al colle del Mulo; da qui si scende nel vallone di Marmora servendosi del sentiero che costeggia la rotabile che unisce le borgate di Marmora con il colle d’Esischie. Da borgata Ghetto si devia a sinistra per costeggiare il bel Lago Resile e si giunge nel vallone di Marmora. Possibilità di tappa nelle borgate Finello e Vernetti. Da Marmora si stacca una variante, poco prima di borgata Torello, che scende su Canosio e, superato il colle di San Giovanni, raggiunge Prazzo Superiore.

• Colle del Preit - 0h 30 - 2083 m
• Colle della Margherina - 0h 45 - 2169 m
• Lago della Meja - 1h 30 - 2480 m
• Colle di Ancoccia - 1h 40 - 2533 m
• Colle del Mulo - 1h 55 - 2527 m
• Gias Maro - 2h 35 - 2075 m
• Lago Resile - 2h 50 - 1986 m
• Borgata Tolosano - 3h 35 - 1502 m
• Vallone di Marmora
• Borgata Finello - 4h 15 - 1290 m
• Borgata Vernetti - 4h 25 – 1223 m

DISLIVELLO TOTALE: 510 m
KM PERCORSI: 27 km

7° TAPPA

Il primo tratto dell’itinerario si svolge attraverso alcune delle borgate del comune di Marmora: si lascia l’abitato, composto da agglomerati di case caratteristiche e ben restaurate che conservano interessanti testimonianze architettoniche e artistiche, da borgata Superiore, procedendo nella vallata in direzione di Bassura. Seguendo la cresta del monte Buch si raggiunge il colle dell’Encucetta, dove si stacca una variante che scende su Bassura di Stroppo attraverso il ponte medievale sul Maira. Seguendo invece l’itinerario classico si perviene ad Albaretto, antico comune che oggi fa parte di Macra e dove, in borgata Palent (1.463m), si trova il punto tappa. Per chi lo desidera, qui si stacca una variante al percorso che attraverso borgata Aramola porta a Bassura di Stroppo. Un’altra variante, da borgata Serremorello, scende a Bedale, capoluogo di Macra (fermata bus).

• Borgata Vernetti --- 1223 m
• Borgata Finello --- 1290 m
• Borgata Reinero - 0h 35 - 1465 m
• Parrocchia di Marmora - 0h 50 - 1548 m
• Breis Superiore - 0h 55 - 1523 m
• Strada Napoleonica
• Borgata Palent
• Palent e il Monte Buch – 3h 10 – 1463 m
• Macra – 5h 00 – 875 m

DISLIVELLO TOTALE: 740 m
KM PERCORSI: 20,5 km


PREZZI:

Prezzo a persona – base camera doppia – a partire da 589,00 €

- 8 pernottamenti in trattamento di mezza pensione (bevande escluse) * in hotel, agriturismi, B&B.

- TRASPORTO BAGAGLI – ogni giorno per l’hotel successivo e transfert clienti da Ussolo a Frere (Acceglio)
*possibilità di pranzo al sacco – da pagare sul posto

SUPPLEMENTO PER CAMERA SINGOLA: 25,00 € al giorno